My home is my castle – trovare un appartamento a Londra

My home is my castle – trovare un appartamento a Londra

Suppongo che tu sappia chi è Gordon Ramsey. È un cuoco inglese famosissimo, noto soprattutto per il suo caratteraccio e il suo linguaggio spesso volgare.

Io adoro Gordon Ramsey e amo i suoi spettacoli, soprattutto ‘Kitchen Nightmares’, in cui viaggia nelle terribili cucine di alcuni ristoranti statunitensi.

Bene, se potessi chiamarlo a risolvere una cosa per me, creerei uno show speciale chiamato ‘Housing Nightmares’.

Le case inglesi sono un incubo. Trovare una casa decente a Londra è difficile quanto trovare un lavoro decente. E, una volta che ne hai trovata una, non sai mai quello che potrebbe capitarti: l’affitto aumenta, la caldaia si rompe, i bagni non funzionano più, letti e tappeti sono vecchi, le tende hanno colori tremendi oppure finisci in stanze grandi quanto un armadio a causa dei costi enormi di una casa più grande.

Il riscaldamento è il primo punto dolente. Le case inglesi sono sempre o troppo fredde o troppo calde. Se troppo calde, ti sembrerà di essere ai Caraibi; altrimenti, quando alla mattina vai in bagno per farti la doccia, rischi di incontrare un pinguino.

Le docce sono sempre un problema. Se vivi in una casa a Londra con una doccia potente, per favore, telefonami. A me ci vuole mezz’ora per avere una doccia decente: prima devo aspettare che l’acqua sia calda, poi che la pressione sia giusta, e dopo che l’acqua non sia troppo calda. Quando finalmente sarò pronta, sarò comunque già in ritardo.

Infine, la cosa peggiore delle case inglesi sono i rubinetti separati per l’acqua calda e fredda. Come fai a mescolarla? Come faccio a lavarmi le mani senza congelarle appena un secondo prima di bollirle?

Gordon, se mi stai leggendo, per favore puoi creare uno show sulle case inglesi? Ti prometto che potrai bestemmiare liberamente.

image: Matt Lake

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked