I verbi irregolari inglese e come impararli facilmente

Nel percorso che conosciamo relativo a imparare inglese c’è chiaramente quello dei verbi, che sono presenti in ogni frase. L’inglese come lingua è tra le più semplici al mondo, se non la prima in assoluto, tenendo conto che effettivamente è la più parlata anche per un motivo ben preciso, oltre alla gestione geografica e come si è evoluta nel corso della storia.

Pochi da imparare e non molto complessi

Qui infatti andiamo a parlare in inglese di una gestione interna piuttosto interessante, con dialetti locali e declinazioni che sono andate a diversificare ad esempio l’inglese parlato in Inghilterra o nel Regno Unito in generale da quello americano, che però ha mantenuto le regole principali, che rimangono costanti e facili da tenere a mente anche mentre si sta imperando. La qualità della lingua parlata però è rimasta la stessa, e ora si può gestire in modo intelligente anche l’imparare i verbi.

I verbi infatti hanno solo tre tempi, ovvero presente, passato remoto e participio, faceno un confronto con il nostro italiano, e paradossalmente partendo dal presente è possibile declinare il verbo al passato e participio con una sola aggiunta, ovvero quella di “ed” alla forma base del verbo. Sembrerebbe troppo scontato ma così non è. Questo è un altro dei motivi per cui imparare inglese è molto semplice e la lingua è effettivamente alla portata di tutti. Non per tutti i verbi è così però, dato che ci sono i verbi irregolari che effettivamente non sono poi tanti e man mano facendo pratica è possibile imparare a memoria senza nemmeno rendersene conto.

Con i nostri lezioni di inglese online specifici per gli affari, per viaggiare o per la preparazione a qualsiasi test, sarai in grado di padroneggiare le abilità linguistiche cui hai bisogno per avere successo

Assonanza anche da parte del suono

C’è una tabella apposita per i verbi irregolari inglese, che possono avere differenti forme quando vengono utilizzati nell’effettivo.

Alcuni hanno desinenze in comune, altri sono completamente storia a sè. Facciamo qualche esempio con quelli più utilizzati. Quello che viene utilizzato come esempio principale è il verbo go, uno dei principali verbi irregolari inglese, la declinazione base è appunto “go”, ma al passato diventa “went”, un verbo che chiaramente differisce completamente nelle lettere e composizione dalla forma originale. Non è così per il participio però, dato che si ripassa alla forma base a declinare e a questo tempo la forma è “gone”. Chiaramente il participio viene utilizzato con un altro verbo da inserire prima, ma delle forme parleremo tra un attimo.

I verbi irregolari inglese permettono anche di avere padronanza della lingua nel momento in cui si arriva a capire che effettivamente anche dal punto di vista del suono c’è qualcosa che non va quando sbagliamo a declinare un verbo. Per capire la desinenza principale che troviamo normalmente possiamo parlare del verbo “scegliere”, ovvero “choose” che diventa al passato “chose”, cambia il suono con una “o” anziché una “u” derivato dalla doppia “o” nella forma base, mentre nel participio si passa a “chosen”, quindi con desinenza “en” finale, ed è quello che bene o male fa la differenza tra i vari verbi. Molti verbi irregolari inglese hanno questa assonanza in comune. Ovvero nella parte del passato hanno comunque una declinazione simile alla base, mentre il participio ha la desinenza “en”. Altro esempio può essere il verbo “to ride”, che significa cavalcare, al passato diventa “rode”, che ha il cambiamento di una vocale e al participio diventa “riden”. Se ci pensiamo un attimo anche in termini di suono quando pensiamo a come imparare inglese possiamo renderci conto del fatto che il suono di queste tre declinazioni del verbo siano simili a seconda del tempo. Questo si ripete anche con tanti altri verbi di cui chiaramente non facciamo un elenco completo, ma che potete vedere nella tabella apposita senza problemi di sorta.

Tabella dei verbi irregolari inglesi

C’è un’infografica apposita per vedere questo tipo di riferimento direttamente e senza problemi su questo articolo, potete consultare tutto lì.

I verbi irregolari e come impararli facilmente

Share this Image On Your Site

Inoltre per chi studia e ha un vocabolario basta pensare che alla fine dello stesso e in tutti i vocabolari c’è l’apposito schema con tutti i verbi irregolari, a dimostrazione che non sono molti. Possono essere raggruppati in gruppi mentalmente proprio grazie al suono che viene emesso quando li pronunciamo, e ci sono anche forme semplici, di cui ci sono molti esempi, che permettono di imparare in modo ancora più semplice, dato che le forme sono solo due.

Ad esempio il verbo capire che in inglese si traduce “to understand”, che però ha due forme uguali al passato e al participio, ed entrambe sono “understood”. Non è il solo, ma è un esempio di come sia possibile anche avere due declinazioni per tre tempi differenti. Non è l’ultimo esempio però, possiamo rifarlo con il verbo comprare che in inglese è “to buy”, il suono cambia, ma passato e participio sono gli stessi, e in questo caso diventa “bought”. Non solo sull’articolo, basta fare una semplice ricerca nell’ambito dell’imparare inglese per avere una lista completa dei verbi irregolari.

 

Divisione in categorie

Altro riferimento interessante può essere poi quello di verbi unici per così dire, che significa avere tutte e tre le forme uguali. L’esempio è il verbo “to cast” che significa lanciare, che si ripete in questa forma anche per passato e participio. Da qui è facile intuire comunque che parliamo di possibilità di avere tre gruppi differenti, magari da catalogare in termini di difficoltà crescente. Può essere interessante procedere ad imparare passo-passo i verbi irregolari dividendo, perchè in questo modo si capisce ancora meglio il discorso di desinenza e di suono per ricavare anche se magari non conosciamo a memoria tutti i verbi il passato e il participio avendo a disposizione la forma base. Non è complicato e ci semplifica il lavoro.

È facile capire inoltre che sarà più semplice imparare prima verbi a due variabili per così dire, quindi solo due forme per imparare i verbi, probabilmente in termini di suono simili, e poi passare a quelli con tre forme diverse che come precisato ancora una volta avranno dei suoni molto simili. È tutta una questione di pratica alla fine per riuscire a prendere dimestichezza con i verbi irregolari inglese, che sono uno degli argomenti cardine per l’apprendimento della lingua. Man mano che si procede con il cammino inoltre ci si rende conto che non sono poi così complicati, fino a che non si arriva alla possibilità di imparare man mano e capire che si fa tutto un passo alla volta e che l’inglese è effettivamente facile da imparare, anche con un buon corso di inglese online si riesce ancora più velocemente.

 

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked