Suggerimenti per sopravvivere a un colloquio di lavoro in inglese

sopravvivere a un colloquio di lavoro in inglese

Vivi a Londra o stai pensando di trasferirti in questa grande città con milioni di abitanti, traffico, bus a due piani e metropolitana. Qual è il passo successivo? Trovare un lavoro.

Trovare un lavoro a Londra non è facile e individuare quello perfetto richiede ancora più tempo. Uno che ti piace tanto, uno per cui sei sempre pronto e felice fin dalla mattina quando ti svegli. E ancora più difficile è ottenere un colloquio di lavoro!

Durante questi tre anni a Londra ho fatto almeno 30 colloqui di lavoro. E ho sentito sempre le solite vecchie domande, da “Che cosa fa a Londra?” a “Quali sfide e problemi principali ha dovuto affrontare nei suoi lavori precedenti?”.

Il mio primo colloquio è stato un incubo. Io parlavo bene inglese, ma non ero così sicura come adesso. Ho iniziato a parlare del mio lavoro precedente e della mia vita quando la selezionatrice mi ha interrotta e mi ha chiesto: “Come riesce a organizzarsi quando è impegnatissima?”. Io ho pensato che rispondere: “I create a bullet proof list of things to do” fosse perfetto. Dopo il colloquio ho capito che il termine esatto è ‘bullet point’, non ‘proof’.

Quindi il primo suggerimento è: controlla online alcune domande potenziali e prepara una lista di risposte possibili. Assicurati di controllare di dire le parole giuste!

Secondo suggerimento: non mettere foto sul tuo curriculum. Io pensavo fosse una buona idea, ma non lo è! Rischi di ritrovarti a rispondere a domande come “Ha cambiato colore di capelli rispetto alla foto?” durante un serissimo colloquio di lavoro.

Terzo suggerimento: non mentire nel tuo curriculum. Non vorrai di certo ritrovarti in una conversazione in tedesco con una selezionatrice tedesca che ha letto nel tuo curriculum “tedesco fluente”. Perché sì eri fluente, ma dieci anni fa!

image: Victor1558

 

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked