Chiacchiera senza problemi in inglese con questi cinque semplici consigli

Mantenere viva una conversazione in una lingua che non è la tua può essere difficile: quando non sai cosa dire, si creano momenti di silenzio imbarazzato che non sono piacevoli né per te né per la persona con cui parli. Per evitarli, segui questi cinque semplici consigli, che ti permetteranno di parlare in inglese senza problemi e con piacere.

Saluta e rispondi

Tutti sanno dire “Hello” in inglese, ma in genere quella è solo la prima parte di un saluto. Di solito quando si incontra una persona si chiede come sta, dicendo “How are you?” (Come stai?) o “How’s it going?” (Come va?). Per iniziare la conversazione puoi fare queste domande o aspettare che sia il tuo interlocutore a farle a te. In quest’ultimo caso, puoi rispondere “Very well, thanks” (Molto bene, grazie) o “Great, thanks” (Benissimo, grazie) se stai bene, oppure “OK, thanks” (Tutto OK, grazie) o “I’m so-so” (Sto così così) se le cose non vanno benissimo.

Aggiungi qualcosina in più

Dopo un saluto, una risposta semplice va bene, ma se vuoi iniziare una conversazione devi dare qualche informazione in più. Dopo la risposta iniziale, continua fornendo informazioni su quello che ti sta succedendo, ad esempio su qualcosa che stai facendo in quel momento o su un fatto avvenuto di recente e che ti riguarda: “Great! I’ve just started a new job, and I love it!” (Benissimo! Ho appena iniziato un nuovo lavoro e mi piace tanto!). Quando fornisci informazioni aggiuntive, dai al tuo interlocutore uno spunto a cui rispondere, il che aiuta la conversazione a procedere con più scioltezza.

Restituisci la domanda

Una conversazione è una strada a doppio senso, per mandarla avanti non hai bisogno di parlare sempre tu. Fare una domanda è un ottimo modo di fare una pausa e lasciar parlare l’altra persona per un po’. Se non ti viene in mente nessuna domanda, usa la stessa che l’interlocutore ha fatto a te. Questo è un modo facilissimo di mandare avanti la conversazione, perché devi solo aggiungere “How about you?” (E tu?) alla fine della tua risposta per incoraggiare l’altra persona a parlare.

Approfondisci e dai nuovi spunti

Quando qualcuno racconta quello che ha fatto recentemente, i conversatori più abili sono capaci di mandare avanti il dialogo approfondendo l’argomento e dando nuovi spunti. Ad esempio, se un amico ti ha appena raccontato di aver iniziato un nuovo lavoro, puoi rispondere dicendo “Oh, really?” (Ah sì?) e dare una nuova spinta alla conversazione facendo una domanda su quel nuovo lavoro: “So what company are you working for?” (Per che azienda lavori?). Ad ogni risposta, ascolta con attenzione, condividi quello che pensi e continua a fare domande aperte, cioè domande che richiedono una risposta articolata, non una a monosillabi.

Ascolta in modo attivo

Sembra strano, ma non ascoltiamo solo con le orecchie. Mantieni il contatto visivo con l’interlocutore e usa il linguaggio corporeo per dimostrare il tuo interesse in quello che dice. Se sei d’accordo fai sì con la testa e usa interiezioni come “uh-huh”, “yes” e “ok” per dimostrare che segui il discorso. Un ascolto attivo spinge l’interlocutore a continuare a parlare.

Ricorda, una chiacchierata dovrebbe sempre essere qualcosa di rilassante. È una conversazione informale, perciò rilassati, ricorda i consigli che ti abbiamo dato e divertiti a chiacchierare durante le nostre lezioni di inglese.

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked