Aggiorna il tuo inglese con 6 espressioni slang utili

people talking espressioni slang

Ti senti dire che il tuo inglese è troppo formale o antiquato? La lingua cambia tutti i giorni, si inventano nuove parole in continuazione e le parole vecchie assumono nuovi significati, perciò se vuoi parlare un inglese rilassato e naturale ti sarà utile tenerti al passo e conoscere le parole e le espressioni più nuove. Ecco alcune espressioni inglesi usate in tutto il mondo.

Una delle parole slang più usate è cool, una parola che è popolare fin dagli Anni Cinquanta e che è ancora diffusa tra i parlanti di tutto il mondo. In genere, cool significa qualcosa di buono. Se hai visto un bel film puoi dire che era cool e se vuoi fare un complimento a un’amica le puoi dire che è una cool person. Invece, se qualcuno ti chiede “How are you?” (Come stai?) e tu rispondi “I’m cool”, non significa semplicemente che stai bene, ma che sei contento, calmo o rilassato.

Per rimanere in tema di relax, puoi usare il verbo frasale to chill out e la forma del gerundio chilling. Nella pronuncia, la ‘g’ finale spesso non si sente e la parola suona come se fosse ‘chillin’. Si usa per indicare il tempo passato senza fare niente di particolare, ma in modo comunque piacevole, ad esempio “I spent Friday night chilling with my friends” (Ho passato la serata di venerdì rilassandomi con gli amici). Come cool, anche chilling richiama sensazioni di soddisfazione e relax.

Per parlare di una comprensione profonda, puoi chiedere “Do you feel me?” (Mi senti, sei in sintonia con me?) È come chiedere “Do you understand what I’m telling you?” (Capisci quello che ti dico?), ma a un livello molto più personale. La risposta educata è “Yeah, I feel you” (Sì, ti capisco). Usa questa espressione quando parli di argomenti che ti toccano da vicino.

Se un amico viene da te e ti racconta che gli è appena successo qualcosa di brutto, puoi solidarizzare con lui dicendo “That’s messed up” (È un bel casino). Significa che sei d’accordo che la situazione del tuo amico è proprio ingiusta. Dopo avergli espresso la tua solidarietà, puoi chiedergli “How are you holding up?” (letteralmente: come stai reggendo?), che significa che vuoi sapere come sta affrontando la situazione incasinata (messed up).

Parlando di saluti, puoi scegliere varie soluzioni per accogliere o accomiatarti dagli amici o dalle persone che conosci. Negli Stati Uniti, ad esempio, si usano molto le parole spagnole: Hola quando incontri qualcuno e Adios quando te ne vai. Un altro saluto informale è Yo, a cui puoi far seguire la domanda “What’s up?” (Che succede?) per sapere come sta la persona a cui ti rivolgi. Invece al momento del commiato puoi dire “I’ll catch you later” (letteralmente: ti riprendo più tardi), per indicare che vi rivedrete presto.

Ricorda sempre che lo slang può essere un modo simpatico per parlare un inglese più rilassato, ma devi stare attento a usarlo in modo appropriato. Ad esempio, non puoi salutare il capo con uno “Yo!” e, se hai 50 anni, usare espressioni tipiche dei ragazzini ti farà sembrare fuori luogo. Se decidi di imparare lo slang, scegli parole generiche che tutti gli anglofoni capiscano e, in caso di dubbio, chiedi a un madrelingua o controlla su un buon dizionario online per assicurarti di usare l’espressione nel modo migliore. Ma la cosa più importante è questa: divertiti a imparare tutte le espressioni strane e interessanti che l’inglese può offrire.

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked