Come scrivere una lettera di presentazione in inglese

cover letter pink notebook lettera di presentazione in inglese

La lingua inglese spesso serve anche a fini lavorativi, e oggi andiamo a parlare proprio di questo fine, con una cosa che si chiama cover letter, che permette di presentarsi effettivamente ad un’azienda o ad un ente particolare a cui si sta presentando domanda per un posto di lavoro volendo fare un esempio.

Uno spunto che molti ignorano, ma molto importante

Non si tratta sicuramente di una cosa da poco, e per questo motivo bisogna tenere conto di tante cose e tanti piccoli dettalgi che se presi insieme o come gruppo possono fare la differenza, pertanto vi daremo qualche informazione e sicuramente anche qualche consiglio per riuscire a scriverla al meglio e riuscire in questo modo a fare una presentazione di livello di voi stessi che veramente potrebbe tornare utile in modo concreto giocando sulla presenza e sul contatto che scaturisce dalla presentazione di un prodotto proprio come questo.

Prima di tutto se siamo interessati alla cover letter dobbiamo un attimo discostarci dalla parte relativa al curriculum, che deve essere a posto e deve contenere tutto quello che riguarda la nostra preparazione per il posto di lavoro per cui stiamo andando a concorrere. La lettera di presentazione in inglese a cui ci stiamo affacciando inoltre non è cosa da poco in primis, e quindi è bene fare un esempio di lettera di presentazione. Lo facciamo man mano a seconda del punto a cui ci riferiamo parlando di colloquio di lavoro o appunto di una carta che parla di noi e di come siamo intenzionati a concorrere appunto per quel particolare posto di lavoro. Ma da dove partire?

Prenota subito la tua consulenza gratuita – Impara l’inglese con le lezioni private famose in tutto il mondo.

Come impostare la lettera di presentazione in inglese

Sicuramente come è facile pensare dalle proprie esperienze, ma oggi si può anche dire che potrebbe essere utile procedere a chiedersi e poi precisare quali siano i propri obiettivi e per quale motivo si sta concorrendo per quel particolare posto di lavoro. In un contesto in cui tutti cercano appunto occupazione, si fa leva sulle motivazioni, che non sono solo economiche, ma possono anche venire da obiettivi da raggiungere, etica da rispettare o crescita professionale.

La cover letter fa parte anche di questo ed anche del business english. La strutturiamo in piccole parti per avere un riferimento diretto e capire effettivamente di cosa stiamo parlando. Ricordiamo che non per forza avere una lettera di presentazione in inglese fatta bene significa avere il posto di lavoro garantito ma sicuramente darà un impressione della nostra persona positiva se ben argomentata e scritta bene, e a differenza di tutti che portano solo il curriculum vitae può essere una buona carta aggiuntiva da giocare, pertanto non è da trascurare e si può sicuramente tenere conto del fatto che scrivere una lettera fatta per bene indica competenza e dedizione da parte di che deve concorrere per quel posto di lavoro, pertanto è importante mettere lo stesso impegno sia nella realizzazione e la redazione del curriculum, modificato per quel posto di lavoro, sia nella cover letter, che non è altro che la nostra lettera di presentazione in inglese.

Come scrivere una lettera di presentazione

Non solo presentazione, ma descrizione

La cover letter è una lettera di presentazione, ed è come abbiamo precisato un valore aggiuntivo da allegare al proprio curriculum in inglese. Probabilmente il lettore aprirà prima la lettera del curriculum, pertanto ecco uno dei primi consigli che possono essere utili nella redazione di una lettera come questa. Cattura l’attenzione. Devi trovare un modo per rendere il tuo interlocutore interessato ad aprire il tuo curriculum e leggerlo con attenzione per capire chi sei, dove vuoi andare e perchè sei lì, definendo gli obiettivi e facendo capire con chi si ha a che fare. Una buona presentazione potrà sicuramente far capire al datore di lavoro o responsabile delle risorse umane che sia che non ha a che fare con una persona che tergiversa o che arronza le cose, ma al contrario con qualcuno che lavora bene e pone anche cura in quello che fa. Sicuramente due valori aggiunti importanti per chi lavora in ambiti di tipo professionale e deve inquadrare una persona dal primo momento in cui ci entra in contatto, che come detto non è una cosa da poco. Si deve sempre lavorare per ottenere il meglio e la qualità del lavoro viene riconosciuta se c’è.

Sii sempre onesto e parla di te

Dopo aver conquistato l’attenzione del lettore vai subito al punto, non arronzare o divagare. Spiega quali sono le tue competenze e perchè sei lì a fare domanda per quel determinato posto di lavoro, in modo tale da definire subito i tuoi obiettivi e inquadrarti in modo diretto di fronte a chi ti deve offrire un’opportunità. Altro suggerimento è quello di non dire cose false o che si discostano dalla realtà, perchè anche parlando di pregi si creano delle aspettative da parte di chi poi ti vuole assumere nel momento in cui si viene chiamati, sempre parlando di esempio, per un colloquio successivo conoscitivo perchè si è passati avanti dopo la prima selezione e il primo test.

Nel caso in cui si venga chiamati potrebbe succedere di incorrere in problematiche relative alla non conoscenza di quello di cui si è parlato nella cover letter o nel curriculum se in precedenza vengono scritte cose che poi non vengono seguite da una competenza diretta di persona. Ora immaginate di essere dall’altra parte, ovvero quella del datore di lavoro o di una persona che è lì appositamente per fare delle selezioni e uno dei candidati finisce per non attendere le vostre richieste nonostante apparisse qualificato per alcune competenze che andate a richiedergli. Cosa succederebbe?

Come scrivere una lettera di presentazione

La trasparenza è molto importante

Vi sentireste ovviamente presi in giro e arrivereste a scartare direttamente il teorico aspirante al posto di lavoro o impiego, dato che non essendo stato onesto, finireste per perdere automaticamente fiducia nei suoi confronti, e ovviamente chiunque lo farebbe. Da cosa partire allora? Semplicità, ed è il consiglio migliore che possiamo darvi. La semplicità in base alle proprie competenze può essere molto importante e sicuramente dare degli spunti di riflessione a chi deve assumervi. L’importante in questo caso come abbiamo detto potrebbe essere riuscire a catturare la sua attenzione per fare in modo che poi per quel poco tempo sia concentrato sulla nostra persone e dunque pronto poi ad un confronto diretto.

Tale confronto poi servirebbe a confermare quanto promesso e in questo caso avendo giocato bene le proprie carte si potrebbe in modo concreto arrivare a raggiungere l’impiego che si stava cercando, quindi non sottovalutate la cosa, potreste pentirvene. Ad oggi non tanti pensano a questa importante lettera di presentazione in inglese, ma nel percorso di un corso di inglese è sicuramente da tenere in considerazione anche più di una volta.

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked