8 tips to make a good interview in English

8 consigli utili per fare bene un colloquio in inglese

Dopo avere preparato un CV che si differenzi da tutti gli altri, è giunto il momento di prepararsi per il colloquio in inglese. I colloqui sono spesso la parte che più incute timore nella ricerca di un lavoro, quindi la sicurezza in sé stessi è fondamentale.

Abbiamo parlato in precedenza dell’importanza di prepararsi alle domande tipiche dei colloqui, ma cos’altro puoi fare per garantire il successo del tuo colloquio? Nell’ambito della nostra Career Week, abbiamo raccolto otto consigli utili per aiutarti ad avere un colloquio di successo.

1. Fare le ricerche necessarie

È fondamentale conoscere il settore, l’azienda e il ruolo per cui si sta facendo il colloquio. Il sito web della società è il posto giusto da cui cominciare. Il sito ti fornirà alcuni spunti per la discussione e ti preparerà alle domande più comuni. Sii sempre preparato a rispondere alla seguente domanda: “Why do you want to work here?”

2. Esercitarsi, esercitarsi, esercitarsi

La pratica rende perfetti. Organizza una finta intervista con un amico ed esercitati a rispondere alle domande più tradizionali davanti a uno specchio. Ciò ti offrirà l’opportunità di sentirti più sicuro nell’inglese parlato e ti consentirà di parlare con sicurezza delle tue competenze e qualifiche.

3. Essere preparati

Non c’è alcun bisogno di dirlo, ma arriva puntuale al colloquio. Se viaggi con i mezzi pubblici, tieniti sempre pronto un tragitto alternativo, nel caso in cui il tuo autobus o il tuo treno siano in ritardo. Ricorda inoltre di portare una copia del tuo CV e un elenco di referenze.

4. Conoscere i propri punti di forza

I datori di lavoro vogliono sapere quali siano le competenze che potresti introdurre nell’azienda. Leggi le specifiche del ruolo e prendi nota di ciò che la società sta cercando. Pensa alle competenze e ai successi che hai conseguito e che sono pertinenti a questo lavoro e preparati a parlare di esempi specifici, che mettano in evidenza i tuoi punti di forza professionali e la tua idoneità alla posizione.

5. Pensare ad un punto debole che è stato superato

Tutti sanno che gli intervistatori amano la seguente domanda: “What is your biggest weakness?” Pensa a qualcosa in cui hai fatto fatica in passato, ma che ormai hai risolto. Sii pronto ad elencare i modi concreti grazie ai quali sei riuscito a superare tale difficoltà. Per esempio, magari un tempo facevi fatica ad essere organizzato, ma ora hai imparato a tenere sempre aggiornato il tuo calendario per stare al passo con le tue attività e le tue scadenze.

6. L’abito fa il monaco

In un colloquio è fondamentale fare un’ottima prima impressione. Il consiglio migliore? Abbigliarsi per la posizione desiderata. Avrai più sicurezza in te stesso quando saprai di avere un bell’aspetto e di indossare capi ben tenuti e adatti all’ambiente di lavoro. È inoltre importante sentirsi comodi negli abiti che si indossano, poiché non c’è nulla di più fastidioso di un intervistato che continua ad aggiustarsi i vestiti o i capelli.

7. Sorridere

In un colloquio, la positività conduce ad ottimi risultati. Un sorriso sincero mette tutti a proprio agio e dimostra all’intervistatore che sei davvero interessato al lavoro. Ricordati il contatto visivo e fai attenzione al linguaggio del corpo. Soprattutto, evita la tentazione di fare commenti negativi sui tuoi ex datori di lavoro.

8. Dire “Thank you”!

Ricordarsi di ringraziare educatamente alla fine di un colloquio rappresenta un piccolo gesto che può lasciare un’ottima impressione. Prendi in considerazione l’invio di un’e-mail per ringraziare dopo il colloquio. Ciò farà ricordare al potenziale datore di lavoro la tua persona e ti offrirà l’opportunità di ribadire perché saresti ideale per la posizione.

italy get ahead

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked