Come fare una critica in inglese in modo gentile

Le critiche, se fatte male, possono ferire, ma se fatte nel modo giusto possono essere uno strumento utilissimo per imparare. Segui questi consigli per imparare a fare critiche costruttive e trasforma una cosa negativa in un’esperienza positiva per te e per i tuoi colleghi.

Evita le accuse dirette

Frasi come “You’re wrong!” (Hai torto!) e “Your presentation was terrible!” (La tua presentazione è stata orribile) sono attacchi personali e fanno sì che le persone si mettano sulla difensiva, così che diventa improbabile che accettino la tua critica e che imparino qualcosa dai tuoi commenti. Evita le accuse dirette in modo da far sì che gli altri siano più aperti alla critica.

Ammorbidisci la critica con un complimento

Prima di criticare, ammorbidisci il rapporto con la persona in questione facendole un complimento. Se state parlando del suo lavoro, trova qualcosa che ha fatto che tu abbia apprezzato davvero. Ad esempio “I enjoyed your presentation today. You presented a lot of good and helpful information in it, and I can tell you put a lot of effort into it. I appreciate your hard work” (Mi è piaciuta la tua presentazione oggi. Hai incluso tante informazioni buone e utili e si vede che ci hai messo un sacco di impegno. Apprezzo la tua capacità di lavorare sodo). In questo modo il tuo interlocutore abbasserà le sue difese e si sentirà apprezzato.

Non continuare con ‘but’

Se usi la parola ‘but’ (ma), chi ti ascolta sa che sta per sentire un’idea contrastante e, a meno che tu non abbia introdotto la cosa con un complimento sincero e dettagliato, si metterà subito sulla difensiva. Dopo il complimento, lascia passare un po’ di tempo per dar modo all’altra persona di assorbire bene il significato di quello che hai detto. Solo quando ha capito il complimento, continua con un’altra frase, separata, in cui spieghi la tua critica costruttiva.

Dai consigli in modo che la critica sia sempre costruttiva

Ricorda che l’obiettivo di una critica costruttiva è di permettere alla persona di migliorare. Perché l’esperienza sia di sostegno e non distruttiva, dai nuovi consigli. Puoi usare frasi come “Next time you might want to…” (La prossima volta puoi…) o “I find it helpful to…” (Per me funziona se faccio…) per togliere il senso di colpa ma lasciare comunque il segno.

Resta sullo specifico

Se una critica è troppo generica, chi la riceve non impara niente. Il motivo principale per fare una critica è quando sei in possesso di informazioni aggiuntive su un dato punto e vuoi che un’altra persona ne tragga beneficio a sua volta. Usa l’esperienza che hai per identificare punti specifici che si possano migliorare e dai consigli chiari su come il tuo interlocutore potrebbe migliorare su quei punti o su quali risorse può usare per imparare a fare meglio.

Ricorda sempre che il tuo obiettivo, quando fai una critica, è di dare più motivazione alla persona con cui parli e di farle migliorare le proprie capacità. Segui i consigli che ti abbiamo suggerito e non lasciare che l’oggetto delle tue critiche si senta sconfitto!

Vuoi saperne di piu`? Allora segui le nostre lezioni di inglese!

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked