Come diventare stoico può aiutarti a migliorare il tuo inglese

migliorare l'inglese

‘Stoico’ è una parola interessante in inglese. Spesso la usiamo per parlare di persone che sono molto determinate, anche quando fanno qualcosa di molto impegnativo. Possiamo usare il sostantivo ‘stoicismo’ per parlare di questa qualità delle persone, anche se ‘stoico’ ha un significato diverso da questo più comune.

Gli Stoici erano un gruppo di filosofi che usavano l’autocontrollo per dominare le emozioni negative. L’idea fondamentale era che le emozioni negative fanno diventare una persona migliore e le fanno ottenere grandi cose.

Per vincere queste emozioni negative, gli Stoici si sforzavano di fare cose durissime. Ad esempio, una persona che è troppo avida si sforza di vivere con poco denaro e poche proprietà per tentare di dominare questa sua avidità.

Ora, abbandonare tutti i tuoi soldi e andare a vivere in cima alla montagna non ti farà migliorare il tuo inglese, ma questo esempio ci insegna comunque qualcosa di importante: nella vita, spesso le cose sembrano dure perché noi ne abbiamo paura; una volta che non avremo più paura, diventeranno molto più facili. Quindi, come dominare questi timori? È il momento di combatterli.

Se parlare inglese t’intimidisce, esercitarti a casa da solo non ti aiuterà a vincere le tue paure: è ora di uscire a farlo. Sforzati di parlare in inglese con uno straniero. Non deve essere necessariamente qualcosa di complicato, basta anche solo dire ‘Hello’ a un collega straniero o comprare qualcosa in un negozio usando l’inglese. Quando lo avrai fatto qualche volta, capirai che non c’è nulla di cui avere paura e potrai passare a un’attività più difficile, come parlare a un gruppo di persone o fare addirittura un discorso!

Sarà solamente quando avrai fatto qualcosa e avrai capito che non c’è niente di cui avere paura che potrai sentirti pronto a calciare un goal. Quindi fai una lista delle cose che temi di fare in inglese e, iniziando dalla più piccola, pensa come uno stoico, domina la tua paura, esci e falla!

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked