L'inglese della vita reale

Vivere da expat: com’è la vita in Italia rispetto a quella nel Regno Unito?

Tiro fuori tutti i miei abiti estivi dal fondo dell’armadio, e dalla pioggerellina di Edimburgo  salto su un aereo diretta in Italia: ho davvero il senso dell’avventura.

Non così tanto in realtà, perché sto tornando semplicemente al mio Paese d’origine.

Se non altro torno a rivedere la cosa che mi manca più di tutte: il sole.

Dopo un mese sdraiata sulla spiaggia a prendere ogni raggio di sole possibile nel sud dell’Italia, ho pensato fosse arrivato il momento di riflettere su questi ultimi due mesi della mia vita.

I primi trenta giorni di questo periodo sono trascorsi in un clima che era spesso tra il grigio e il piovoso. Gli ultimi trenta giorni, invece, sono trascorsi al sole.

Da una parte, dunque, il clima diverso, dall’altra la differenza del modo in cui i Britannici e gli Italiani svolgono le loro normali attività quotidiane.

Per prima cosa, mentre guidavo per la costa italiana, ho iniziato a pensare a come gli italiani sembrano non preoccuparsi delle norme stradali: le macchine sfrecciavano a più di 200 chilometri orari, schivando il traffico per strada e ignorando completamente le strisce pedonali.

Altre enormi differenze da sottolineare: il modo relativamente ordinato di fare la fila nel Regno Unito e il modo completamente indisciplinato in cui viene fatta in Italia; il modo britannico di godersi un caffè per più di un’ora in totale contrasto col modo dinamico degli Italiani di bere il proprio espresso in 5 secondi al bar.

Anche la cultura del bere è completamente differente dal Regno Unito: mentre alle 9 di sera molti Britannici sono già di ritorno a casa dal pub, gli Italiani, invece, sono pronti per la cena e sono lì che decidono se il loro cibo dovrebbe essere accompagnato da un vino rosso o bianco.

Queste piccole differenze culturali non sono migliori o peggiori di altre: sono solo differenze, così come sono differenti le tradizioni italiane dalle tradizioni inglesi.

Dopo aver trascorso del tempo ad assimilare entrambe le culture nei mesi scorsi, vale la pena riflettere su questo e comprendere quanto possano essere illuminanti le varie differenze culturali.

Ti ho fatto venir voglia di partire per un paese straniero? Forse i nostri esercizi di inglese per viaggiare potrebbero tornarti utili.

Wil è uno scrittore, insegnante e brillante studente di tecnologia e di lingue. Insegna lingue in aula e online da circa 10 anni, ha formato insegnanti su come insegnare in aula e usare la tecnologia internet e scritto materiali di e-learning per i siti principali. Parla quattro lingue ed è sempre sul punto di iniziare a studiarne un’altra.

Wil

Article – Bottom – Ad12 – FL