Che cos’è la tavola fonetica e come può aiutare il mio inglese?

tavola fonetica

La ‘phonemic chart’ è una serie di simboli che rappresentano tutti i suoni dell’inglese parlato. Sebbene le tavole fonetiche più comuni siano basate sulla Received Pronunciation, e dunque non includano tutti i suoni dei vari accenti, danno comunque un’idea di come si pronuncia una parola qualsiasi senza bisogno di sentirla e aiutano a parlare inglese nel modo corretto.

Esercizi di inglese per viaggiare – Inizia subito a fare pratica con i nostri quiz gratuiti e viaggia all`estero senza pensieri

Ci sono molte versioni della tavola per le varietà più comuni dell’inglese parlato, ma la più famosa e comunemente usata phonemic chart è stata creata da Adrian Underhill, molto noto per il suo lavoro di insegnamento della dizione.

Le phonemic charts sono utili per la imparare la pronuncia in inglese corretta, in quanto scrivere una parola in inglese non sempre ci dice anche come dev’essere pronunciata. Se le scriviamo usando i simboli della phonemic chart, allora possiamo mostrare in modo chiaro come una parola dev’essere pronunciata. Ecco perché molti dizionari hanno le trascrizioni fonetiche delle parole accanto alle parole stesse.

La tavola fonetica viene usata anche per esercitarsi con la pronuncia perché ti consente di visualizzare i singoli suoni con cui potresti avere dei problemi ed esercitarti a pronunciarli correttamente. Molti insegnanti di lingua incoraggiano i propri studenti a imparare i simboli in modo che possano appuntarsi a che cosa assomigliano i suoni nuovi per ricordarli anche dopo la lezione.

Imparare la phonemic chart è bene anche perché aiuta a vedere come i suoni in inglese sono collegati tra loro. Grazie alla conoscenza della tavola, infatti, puoi vedere quali suoni sono sonori (ossia quelli per cui le tue corde vocali emettono un suono) e quali sordi.

(suggerimento: metti le tue dita sulla gola, poi prova a dire ‘zzzzzzzzzz’. Dopo fai la stessa cosa ma dicendo ‘ssssssss’. Riesci a sentire la differenza? Le tue dita sentono una vibrazione leggera nel primo suono ma non nel secondo. La tua bocca ha la stessa forma quando fa entrambi i versi, ma ‘zzzzzz’ è sonoro mentre ‘sssssss’ è sordo).

Un’altra cosa utile dei fonemi è che possono mostrarci i suoni fra le parole. In realtà qualche parola ha dei suoni extra: quando un madrelingua dice ‘do it’, sembra ‘do wit’ e possiamo scriverlo facilmente usando i simboli della phonemic chart.

Anche se i simboli richiedono poco tempo per impararli, ci sono comunque dei modi divertenti per farlo. Puoi usare il Laboratorio di pronuncia di EF English Live per scoprire i suoni inglesi e come funzionano, oppure iscriverti a uno dei nostri corsi personalizzati online. Il mio consiglio è di familiarizzare con la phonemic chart perché è veramente utile per migliorare la tua pronuncia inglese.

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked